La tentazione di essere Felici

Per tanti e’ solo un sogno, per altri si traduce nel sentirsi arrivati, per altri vuol dire semplicemente che ogni tassello e’ al posto giusto. Ma quanti realmente riescono a riconoscere la felicita’ quando la stanno vivendo nel quotidiano?

Siamo di fronte a un protagonista scomodo, lamentone, cinico e rompiscatole di 77 anni, vedovo e con due figli. E si potrebbe pensare che, visti i presupposti, non ci si riuscira’ mai ad immedesimare in lui… ed invece e’ esattamente il contrario. E’ un uomo che nonostante la sua eta’ cerca ancora il riscatto, quello stralcio di felicita’ dopo una vita piena di errori. E ci prova ancora. Il libro è scorrevole, simpatico e leggero ma non superficiale. L’autore in questo romanzo ci permette di riflettere su tematiche fondamentali come la vecchiaia, l’omosessualità, la solitudine, la famiglia e la violenza sulle donne, in modo leggero e non superficiale, attraverso le vicende del protagonista Cesare, che porta con sé un grosso bagaglio di esperienze e di rimpianti.

Mi chiamo Cesare Annunziata, ho settantasette anni, e per settantadue anni e centoundici giorni ho gettato nel cesso la mia vita. Poi ho capito che era giunto il momento di usare la considerazione guadagnata sul campo per iniziare a godermela sul serio.

Tutti, chi prima o chi dopo, arrivano a fare i conti con la persona riflessa nello specchio. Guardandosi quasi da esterni, fanno i conti con quello che e’ successo fino a quel giorni e potranno essere piu’ o meno soddisfatti di come sono andate le cose. Per il protagonista quel giorno e’ arrivato grazie all’incontro con una persona speciale. Un giorno, nel condominio, arriva Emma. Una donna sposata con un losco individuo e con un bagaglio colmo di insicurezze. Cesare capisce subito che in quella coppia c’e’ qualcosa che non va e non vorrebbe impicciarsi, se non fosse per la muta richiesta d’aiuto che legge negli occhi tristi di Emma.

 

Titolo: La tentazione di essere felici
Autore: Lorenzo Morone
Editore: Tea
Link all’acquisto: qui