Coltivazioni in vaso sul balcone

Coltivare ortaggi in vaso

Quali sono le difficolta’?

La difficolta’ principale in cui ci si imbatte e’ fondamentalmente una: la quantita’ di terra necessaria per poter coltivare l’ortaggio prescelto. Non tutti gli ortaggi sono coltivabili in vaso (ma moltissimi si), e non tutto puo’ essere coltivato sul to balcone di casa.

Perche’? A seconda di com’e’ esposto, a seconda di dove si trova casa tua, ci sono ortaggi che fanno un po’ piu’ e un po’ meno al caso tuo.

Da dove iniziare per coltivare sul balcone?

1. Capisci quanto sole prende il posto che vorresti dedicare agli ortaggi (piu’ e’ soleggiato meglio e’)

2. Definisci lo spazio da dedicare, quanti e quali vasi puoi usare.

( es: vasi tondi o vasche?)

3. scegli gli ortaggi che sono piu’ indicati.

Alcune piante sono molto esigenti, ad esempio quelle della famiglia delle cucurbitacee (zucche, zucchine, cetrioli, meloni e angurie), per cui necessitano spazio e nutrimento in abbondanza. Meglio evitare di coltivarle se il balcone è stretto e piantarle in vaso solo se si dispone di cassoni di adeguata misura. Tra queste le zucchine e i cetrioli si possono tentare più facilmente delle altre, ma conviene comunque mettere solo una o due piante.

Le verdure piu’ facili da coltivare

Tra gli ortaggi che riescono molto bene in vaso accontentandosi anche di contenitori piccoli sono le varie insalate, le coste, gli spinaci e le fragole. Possiamo metterli anche nelle fioriere appoggiate alla ringhiera.

Oltre agli ortaggi anche erbe aromatiche e frutti di bosco si prestano perfettamente alla coltivazione da terrazzo. Esistono anche varietà di frutta coltivabili sul balcone con buoni risultati, si tratta di piantine nane che stanno bene in vaso e varietà da frutto colonnari poco ingombranti anche in larghezza.

Ecco quindi quelle che a mio parere sono le migliori colture da tenere in vaso:

  • Fragole.
  • Basilico.
  • Rucola.
  • Peperoncini piccanti.
  • Pomodori ciliegini.
  • Rosmarino.
  • Salvia.
  • Lattuga da taglio.
  • Prezzemolo.
  • Origano.

Qui puoi trovare alcuni articoli per darti qualche idea:

Progettare un balcone coltivato

Il progetto deve tener conto dell’esposizione solare del balcone, che determina quante ore di luce avranno a disposizione le piante. Ovviamente non si può spostare il terrazzo ma un esposizione a nord equivale a coltivare in mezzombra, mentre balconi a sud hanno la maggior luce solare. I vasi devono essere disposti in modo che le colture non si facciano troppa ombra a vicenda.

Come sfruttare lo spazio in verticale?

Un piccolo balcone può essere coltivato al meglio se si riesce a sfruttare lo spazio anche in verticale, questo si può fare sostanzialmente in tre modi:

  • Mettendo piante rampicanti che si inerpichino su sostegni a parete oppure sulla ringhiera.
  • Utilizzando una scaffalatura che permetta di avere i vasi su più livelli.
  • Utilizzando fioriere appese alla ringhiera verso l’esterno per mettere qualche vaso in più. Se possibile forare il muro si possono mettere anche vasi aggiuntivi a parete.

In tutti questi casi è importante che tutte le piante abbiano la giusta illuminazione, che permetta di avere una buona fotosintesi.

Come scegliere il vaso giusto?

Non esiste una regola generale che valga per tutti gli ortaggi: ogni tipo di pianta avrà una misura minima da rispettare. Ovviamente forma e dimensione dei vasi devono essere decise anche in base alle misure del terrazzo, in modo di utilizzare al meglio la metratura disponibile.

Anche il materiale di cui è fatto il vaso può condizionare, influendo sulla traspirazione e la temperatura della terra, un’ottima scelta è quella dell’argilla, mentre i vasi di plastica sono in genere i più economici.

Oltre ai classici vasi esistono anche vasche e cassoni di maggiori dimensioni, che possono contenere grandi quantità di substrato e che permettono di coltivare fuori terra qualche metro quadro di orto

Dopo svariati acquisti abbiamo optato, per il nostro terrazzo, l’utilizzo sia di vasi singoli rotondi che di un paio di vasche. In questo modo riusciamo a diversificare le coltivazioni e a trattarle in maniera differente a seconda delle esigenze 🙂

Scopri cosa stiamo coltivando e come ci siamo organizzati, seguendo la pagina Instagram @giuliaconlagiaccarosablog