Vacanze a Vieste – Tutto quello che c’e’ da sapere

Vallo a spiegare a chi non e’ nato a Vieste, che le case bianche, unite da archetti, a strapiombo sulla roccia, non sono spolverate da borotalco. E’ l’intonaco, in pieno stile mediterraneo, a dare a Vieste questo candore, quasi accecante.

Se trovate questi contenuti interessanti, iscrivetevi al blog!
Riceverete una mail ogni volta che verra’ pubblicato un articolo.

Visitare Vieste – tutti i consigli utili

Il bianco e’ il colore che domina ovunque: tra le viuzze talmente strette che fa fatica a passarci una macchina, alle scalinate che confluiscono alla piazza centrale. Perdersi in questi vicoli e stradine e’ l’unico modo per conoscere Vieste.

Che cosa vedere assolutamente a Vieste

Si puo’ partire dal punto piu’ alto dove si trova il castello di origine normanno – svevo; da questo punto c’e’ una vista mozzafiato sul mare. Poi si puo’ proseguire con una visita alla Cattedrale in stile romanico e il campanile in stile barocco, fino alla “Chianca Amara”, la pietra (anch’essa bianca) che ricorda l’eccidio dei viestani da parte dei pirati turchi.

Imperdibile, poi, il mercato di Vieste con tutti i prodotti tipici della tradizione: dai formaggi, ai peperoncini, ai prodotti sott’olio. Perdetevi tra i sapori di questa terra, unici ed inimitabili.

Il faraglione di Pizzomunno – la leggenda

Narra la storia d’amore tra una fanciulla di nome Cristalda, dai lunghi capelli color oro, e un giovane pescatore, Pizzomunno.

Ogni giorno Pizzomunno, con la sua barca, andava per mare e le sirene, ammaliate dal suo sorriso, emergevano dalle onde e intonavano in suo onore melodiosi canti marini.

Queste creature erano prigioniere dello sguardo di Pizzomunno, ma lui amava solo Cristalda e vane erano le offerte delle sirene. Una sera, le sirene prese da eccesso di gelosia, aggredirono Cristalda e la trascinarono nelle profondita’ marine. Invano Pizzomunno rincorse la voce disperata dell’amata ed il mattino successivo, i pescatori, trovarono sulla spiaggia quel bianco scoglio che la leggenda dice essere il giovane Pizzomunno pietrificato dal dolore. Si dice che solo ogni cento anni le sirene consentono all’infelice Cristalda di riemergere, per ritrovare il suo amante e rivivere cosi’, solo per un giorno, il loro amore.

Sei curioso di sapere cosa posso fare per te?

Dai un’occhiata al mio shop
e lasciati ispirare!

u003cstrongu003eLeggi gli articoli recenti:u003c/strongu003e