Una settimana in Puglia: Vieste e il Gargano con i bambini

Probabilmente fondata da Dauni, successivamente colonia greca e poi municipium romano, e’ da sempre stata contesa per la sua posizione.

Il borgo di Vieste e’ affascinante ed arroccato tra le scalinate e i vicoli intorno alla Punta di San Francesco, dove si trovano la Chiesa e il Monastero omonimi.

Se trovate questi contenuti interessanti, iscrivetevi al blog!
Riceverete una mail ogni volta che verra’ pubblicato un articolo.

Il dubbio poteva essere soggiornare a Vieste o Mattinata, ma alla fine abbiamo scelto Vieste perche’ e’ esattamente a meta’ tra tutte le destinazioni che ci siamo prefissate per la vacanza.

Nota da ricordare: da Vieste partono anche i traghetti per le isole Tremiti.

Gli imperdibili durante un soggiorno sul Gargano

  • La Foresta Umbra
  • I panorami tra Vieste e Mattinata
  • La Baia di Vignanotica
  • I trabucchi tra Vieste e Peschici
  • Rodi Garganico
  • Birdwatching ai laghi di Lesina e Varano

Qui trovi la guida che ho utilizzato per pianificare i miei viaggi in Puglia!

Il nostro itinerario

Partendo con due bambini di 2 anni, la nostra partenza e’ costata una sveglia alle 4.00 di mattina in modo da poter viaggiare con i bambini addormentati per un bel tratto di strada.

La prima tappa l’abbiamo fatta a Lesina: colazione sul lago per sgranchire le gambe prima di arrivare a Vieste. Considerate che da Lesina a Vieste rimane un’oretta di viaggio, tutta curve e stradine strette. Per noi e’ stato perfetto poterci fermare e far svagare i bimbi prima dell’ultimo pezzo di strada.

Arrivati a Vieste, ci siamo organizzate in modo da andare a fare spesa per poter pranzare, riposare ed essere pronti per il pomeriggio. Nel nostro caso abbiamo scelto il mare di Vieste: avendo fatto molta strada ci e’ sembrata una scelta ideale per poter far sfogare i duenni.

DOVE ABBIAMO MANGIATO

COLAZIONE: Mini Bar di Argentieri Marianna (per una colazione vista lago)

CENA: La Grande Paposceria (prezzi medio bassi, cena tipica Pugliese)

Dopo un meritato riposo post viaggio, abbiamo puntato subito alla Foresta Umbra a 1 ora e 20 di macchina da Vieste.

Abbiamo passato la mattina a visitare la foresta senza farci mancare l’imperdibile tappa “Daini“. Poco distante dal centro potete trovare una parte di foresta recintata e abitata da dei bellissimi Daini. Non si puo’ dare da mangiare agli animali, ma e’ possibile acquistare il mais per poterli far avvicinare.

Sulla via del ritorno siamo passati da Rodi Garganico dove ci siamo persi tra i vicoli caratterizzati da murales e scritte locali. Una vista e un’atmosfera unica!

DOVE ABBIAMO MANGIATO

PRANZO: al sacco nella foresta Umbra

MERENDA: Pasticceria Rodi

CENA: La Lanterna

Da Vieste trovate le indicazioni per arrivare a Mattinata percorrendo tutta la strada litoranea, un percorso pieno di curve ma con delle visuali mozzafiato. Il mio consiglio e’ quello di fare questa strada e fermarvi quando vedete delle piazzole di sosta perche’ si nascondono degli scorci unici e mozzafiato!

Come abbiamo gestito un percorso di questo genere con due bambini piccoli in macchina?

Prima di partire ci siamo fermati a prendere il caffe’ sulla lunghissima spiaggia dove potete ammirare il Pizzomuno.

Abbiamo dato libero sfogo a corse, capriole e a tutta la vivacita’ che potevano avere. Una volta in macchina si sono addormentati dopo pochi chilometri (e siamo state consapevoli che questo avrebbe pregiudicato il sonnellino pomeridiano).

Dopo aver seguito la litoranea fino a Mattinata, abbiamo girato il centro del paese e fatto pranzo in una via tra le piu’ caratteristiche del paese

Dopo pranzo abbiamo ripreso la macchina in direzione Baia di Vignanotica. Con le sue falesia bianche a piccol sul mare, si arriva percorrendo la SP53 che conduce a un parcheggio a pagamento (10€ per tutto il giorno, 5€ per il pomeriggio). Da qui ha inizio un sentiero che arriva fino alla spiaggia.

NOTA: il sentiero viene descritto come “asfaltato” e quindi percorribile con il passeggino. Non e’ asfaltato, e’ ghiaioso e con pietre non adatto quindi a tutti i passeggini. Detto cio’, siamo riuscite a scendere e salire con i bambini nel passeggino ma con un po’ di fatica.

La spiaggia e’ ben attrezzata e sono presenti due bar a disposizione.

Abbiamo passato il pomeriggio nella spiaggia libera e siamo tornati a Vieste al calar del sole.

DOVE ABBIAMO MANGIATO

COLAZIONE: Lido Golden Beach di Vieste

PRANZO: La Vineria di Mattinata (prezzo nella media)

MERENDA: Lido Baia dei Gabbiani

CENA: Molo 54 (prezzo medio alto, ma cucina strepitosa. Hanno alternative anche per celiaci, consigliatissimo il caciocavallo alla griglia, il piu’ buono mai mangiato)

In direzione Peschici, abbiamo fatto una tappa a 15 minuti dall’arrivo per visitare una nuova Baia e far giocare i bambini. L’idea iniziale era di arrivare alla spiaggia di Zaiana, difficile pero’ da affrontare con due bambini piccoli.

Abbiamo quindi optato per la piu’ facilmente raggiungibile Baia Mannaccora, una delle localita’ storiche del Gargano.

Dopo la breve tappa siamo ripartiti in direzione Peschici. Non e’ facile descrivere il colpo d’occhio che sorprende il visitatore che arriva a Peschici: si distingue molto dagli altri paesi del Gargano quasi a ricordare i paesi delle Cicladi (fu infatti findata da popolazioni slave nel X secolo).

Dopo il pranzo abbiamo ripercorso la litoranea in senso opposto e ci siamo fermati nell’imperdibile spiaggia di Torre di Sfinale.

DOVE ABBIAMO MANGIATO

COLAZIONE: Bar Lido di Mannacore

PRANZO: Ristorante la Taverna (molto molto buono, prezzo medio alto)

MERENDA: Lido del Piacere, Localita’ Sfinale

CENA: La Cantina a Vieste (scongliatissi, prodotti non di qualita’ e abbiamo aspettato 1h un petto di pollo per i bambini)

Abbiamo deciso di dedicare l’ultimo giorno a Vieste: partendo dalla parte storica siamo arrivate al mercato cittadino. Per poterla visitare bastera’ perdersi tra le piccole vie che la compongono e lasciarti trasportare dai colori e dai profumi che aleggiano.

DOVE ABBIAMO MANGIATO

COLAZIONE: Bar Caffe’ Seggio ( e’ il bar nell’unica piazzetta interna del centro storico. Vista stupenda)

Leggi anche qui:

Hai a disposizione una settimana per visitare una parte della Puglia?

Se stai cercando un’alternativa valida che non sia sul Gargano ma piu’ a sud, questa guida fa per te! Una settimana tra Bari e Monopoli, attraverso le piu’ belle spiagge della costa.

Hai a disposizione due settimane per visitare la Puglia?

Puoi pensare di fare una settimana sul Gargano tra Peschici, Vieste e Mattinata; la seconda settimana scendere sulla costa da Bari a Monopoli.

Articoli recenti:

Vacanze a Vieste – Tutto quello che c’e’ da sapere

Vallo a spiegare a chi non e’ nato a Vieste, che le case bianche, unite da archetti, a strapiombo sulla roccia, non sono spolverate da borotalco. E’ l’intonaco, in pieno stile mediterraneo, a dare a Vieste questo candore, quasi accecante.

Se trovate questi contenuti interessanti, iscrivetevi al blog!
Riceverete una mail ogni volta che verra’ pubblicato un articolo.

Visitare Vieste – tutti i consigli utili

Il bianco e’ il colore che domina ovunque: tra le viuzze talmente strette che fa fatica a passarci una macchina, alle scalinate che confluiscono alla piazza centrale. Perdersi in questi vicoli e stradine e’ l’unico modo per conoscere Vieste.

Che cosa vedere assolutamente a Vieste

Si puo’ partire dal punto piu’ alto dove si trova il castello di origine normanno – svevo; da questo punto c’e’ una vista mozzafiato sul mare. Poi si puo’ proseguire con una visita alla Cattedrale in stile romanico e il campanile in stile barocco, fino alla “Chianca Amara”, la pietra (anch’essa bianca) che ricorda l’eccidio dei viestani da parte dei pirati turchi.

Imperdibile, poi, il mercato di Vieste con tutti i prodotti tipici della tradizione: dai formaggi, ai peperoncini, ai prodotti sott’olio. Perdetevi tra i sapori di questa terra, unici ed inimitabili.

Il faraglione di Pizzomunno – la leggenda

Narra la storia d’amore tra una fanciulla di nome Cristalda, dai lunghi capelli color oro, e un giovane pescatore, Pizzomunno.

Ogni giorno Pizzomunno, con la sua barca, andava per mare e le sirene, ammaliate dal suo sorriso, emergevano dalle onde e intonavano in suo onore melodiosi canti marini.

Queste creature erano prigioniere dello sguardo di Pizzomunno, ma lui amava solo Cristalda e vane erano le offerte delle sirene. Una sera, le sirene prese da eccesso di gelosia, aggredirono Cristalda e la trascinarono nelle profondita’ marine. Invano Pizzomunno rincorse la voce disperata dell’amata ed il mattino successivo, i pescatori, trovarono sulla spiaggia quel bianco scoglio che la leggenda dice essere il giovane Pizzomunno pietrificato dal dolore. Si dice che solo ogni cento anni le sirene consentono all’infelice Cristalda di riemergere, per ritrovare il suo amante e rivivere cosi’, solo per un giorno, il loro amore.

Sei curioso di sapere cosa posso fare per te?

Dai un’occhiata al mio shop
e lasciati ispirare!

u003cstrongu003eLeggi gli articoli recenti:u003c/strongu003e

Ancona: posti instagrammabili e da favola

Ho conosciuto Ancona vivendola giorno dopo giorno, e cosi’ ho potuto apprezzare e conoscere tutti gli splendidi scorci suggestivi di cui puo’ vantare.

Ma la domanda e’ sempre e solo una:
che cosa vedere assolutamente ad Ancona?

Se trovate questi contenuti interessanti, iscrivetevi al blog!
Riceverete una mail ogni volta che verra’ pubblicato un articolo.

Hai un giorno per visitare Ancona e non sai da dove partire? Tre posti assolutamente da non perdersi ad Ancona

1. La suggestiva Mole Vanvitelliana di Ancona

L’antico Lazzareto di forma Pentagonale e’ uno degli edifici piu’ suggestivi di Ancona. Unito alla terraferma da un ponticello, fu utilizzato negli anni come ospedale, caserma, magazzino e deposito tabacchi.

2. La Piazza del Plebiscito: il salotto di Ancona

Conosciuta come Piazza del Papa, Piazza del Plebiscito e’ lo spiazzo urbano piu’ significativo di Ancona. Nella bella stagione la piazza diventa il palcoscenico di feste e manifestazioni culturali.

3. La Pinacoteca Comunale

La Pinacoteca, vicina a Piazza del Plebiscito, raccoglie decine di dipinti di pittori locali affiancati da opere di grandi artisti veneti come Tiziano, Del Piombo, Crivelli e Gentileschi.

Qui ti consiglio la guida per poter conoscere Le Marche ed Ancona.

Leggi anche:

Posti instagrammabili di Ancona

Se stai cercando idee per le tue prossime foto ricordo di Ancona, non puoi non seguire la pagina che ti fara’ scoprire tutto il magico di questa terra: @ancona_land

Una carrellata di posti da visitare e di chicche assolutamente da non perdere 🙂

Sei curioso di sapere cosa posso fare per te?

Dai un’occhiata al mio shop
e lasciati ispirare!

Leggi gli articoli recenti:

Planner Ottobre 2021

contenuti gratutiti scaricabili

Se ti piacciono i contenuti del blog, non perderti i nuovi articoli in arrivo! Iscriviti e ricevi la tua email con i contentuti disponibili per il download 🙂

Cercami su Instagram per rimanere sempre aggiornato e per condividere tutto quello che sta dietro al mondo di Living&OtherFunnyThings ! Mi trovi come @giuliaconlagiaccarosablog .

Articoli recenti:

2 ricette illustrate da stampare

Era da tempo che pensavo a delle ricette illustrate, ma non essendo super brava in cucina ho sempre preferito non divulgare le mie ricette per paura che poi potessero non essere troppo apprezzate :). Ma oggi non ci sono piu’ scuse. Da quando Sara Bonini ha preso parte come contributor del blog con la pagina In cucina con la Cami, ha preso piede l’idea di creare delle ricette che fossero stampabili.

Sappiamo tutti quanto e’ fastidioso leggere le ricette dal telefono, e quindi… abbiamo lavorato per voi!

Se trovate questi contenuti interessanti, iscrivetevi al blog!
Riceverete una mail ogni volta che verra’ pubblicato un articolo.

2 ricette illustrate da stampare

Qui sotto trovate 2 ricette da poter stampare nel formato che desiderate. Se vi piacciono questi contenuti, fatecelo sapere qui sotto 🙂 oppure ricondividete l’articolo!

Illustra la tua ricetta 🙂

Stai cercando una ricetta illustrata che sia fatta apposta per te, oppure hai dei suggerimenti per i prossimi contenuti? Visita lo Shop dedicato con tutte le stampe acquistabili, oppure scrivetemi qui .

Poster per la cameretta dei Bambini – Settembre

Come arredare la camera dei bimbi con i poster.

Se trovate questi contenuti interessanti, iscrivetevi al blog!
Riceverete una mail ogni volta che verra’ pubblicato un articolo.

Poster per decorare la camera dei bambini

Se vi siete persi tutti gli altri poster pubblicati, fate un salto nella sezione dedicata “CONTENUTI PER BAMBINI“. Troverete un sacco di contenuti stampabili e di giochi da poter condividere con i vostri bambini!

Vi lascio qui qualche esempio:

Agenda settimanale: due versioni stampabili gratuitamente!

Queste agende settimanali stampabili gratuitamente vi aiuteranno a definire e pianificare gli obiettivi e le cose da fare durante l’anno. Potete scegliere quella che risponde maggiormente alle vostre necessita’!

Se state cercando una versione piu’ “confortevole” dove poter annotare tutti gli impegni divisi per ore, questa versione del planner settimanale e’ la vostra!

Se trovate questi contenuti interessanti, iscrivetevi al blog!
Riceverete una mail ogni volta che verra’ pubblicato un articolo.

I planner sono vuoti, così che possiate riempirli con il nome del mese e delle settimane (nel 2021 ce ne sono 52, quindi stampate 52 copie e poi dividetele in base ai mesi). Potete anche scrivere delle note e monitorare i vostri obiettivi con le liste delle cose da fare. Il bello di questa agenda è che l’anno prossimo vi basterà cambiare la copertina, ristampare tutto il resto e voilà!

Articoli recenti:

Planner Settembre 2021

contenuti gratutiti scaricabili

Se trovate questi contenuti interessanti, iscrivetevi al blog!
Riceverete una mail ogni volta che verra’ pubblicato un articolo.

Se ti piacciono i contenuti del blog, non perderti i nuovi articoli in arrivo! Iscriviti e ricevi la tua email con i contentuti disponibili per il download 🙂

Cercami su Instagram per rimanere sempre aggiornato e per condividere tutto quello che sta dietro al mondo di Living&OtherFunnyThings ! Mi trovi come @giuliaconlagiaccarosablog .

Articoli recenti:

3 Agende 2022 – pro e contro per scegliere la tua agenda annuale.

Agenda 2022: da dove partire per scegliere l’agenda giusta per le proprie esigenze

Di agende ce ne sono ormai una marea ma e’ sempre abbastanza difficile trovare quella che puo’ rispondere alle nostre reali esigenze ed essere utilizzata per tutti gli ambiti della nostra vita. Cosa cerco in un’agenda: un supporto dove poter gestire vita lavorativa e personale, scadenze, una visione mensile o giornaliera, una visione a lungo termine.

Visione giornaliera o mensile.

Non ho mai preso un’agenda con una visione giornaliera (ad eccezione delle scuole, dove era impossibile fare diversamente). Ho sempre avuto agende con una visione settimanale e qui trovate le mie preferite.

Se hai bisogno di un planner mensile 2022 da poter stampare gratuitamente, qui trovi quello che fa per te!

3 Agende per pianificare il tuo 2022

Finocam
Agenda Mínimal 18 Mesi 2021 2022 M5 – 140×190 mm Settimanale Geometric Multilingue

  • Interno: Settimanale con layout orizzontale; il layout orizontale permette la scrittura naturale
  • Contenuto: dati personali, calendari, date di evidenziazione, mappa del fuso orario, festività internazionali, taglie di abbigliamento, cose da fare, piano mensile, annualità multilingue da luglio a dicembre, fogli per annotazioni e contatti; 

FASCIA DI PREZZO: bassa

PRO: lineare, non stanca

CONTRO: focalizzata per lo piu’ sulla pianificazione settimanale.

Kokonote Agenda Settimanale 2021 2022 Seasonal Flowers Premium Edition, 17 mesi da agosto 2021 a dicembre 2022

  • Un’ agenda dall’aspetto leggero, cool e natural, curato nei minimi dettagli, indispensabile per pianificare al meglio le tue attivitá quotidiane
  • Presenta un layout settimanale da Agosto 2021 a Dicembre 2022: ogni settimana è mostrata su due pagine, con l’aggiunta di uno spazio per prendere appunti, scrivere note o mettere nero su bianco tutto ció che preferisci
  • Include diversi spazi extra per organizzare le tue attivitá come la pianificazione oraria, planning mensile, planning viaggi, spazio per appunti otre ad un calendario dei giorni festivi internazionale 

E’ presente in tantissime fantasie, questa che vi linko e’ la mia preferita (botanica ovviamente!)

FASCIA DI PREZZO: bassa

PRO: visione a 360 gradi per la pianificazione del lavoro e del tempo libero, obj e layout minimal ma personalizzabile

CONTRO: chiusura a spirale.

AgMoleskine
Agenda Settimanale 18 Mesi, Agenda Settimanale 2021/2022, Planner Il Piccolo Principe in Edizione Limitata, Copertina Rigida, Formato Large 13 x 21 cm, Colore Verde, 208 Pagine

  • Quest’agenda settimanale 2021/2022 copre 18 mesi, da luglio 2021 a dicembre 2022 per tenere traccia dei tuoi appuntamenti e delle cose da fare su base settimanale e mensile
  • Grazie al layout settimanale potrai avere una panoramica degli appuntamenti sulla sinistra, mentre a destra troverai una pagina a righe per prendere appunti come nel classico taccuino Moleskine
  • L’agenda presenta gli iconici angoli arrotondati, chiusura ad elastico, nastrino segnalibro e scritta “in case of loss” nel risguardo anteriore; la carta da 70 g/m² è color avorio e senza cloro

FASCIA DI PREZZO: alta

PRO: classica moleskine, ottima per la pianificazione del lavoro con molto spazio laterale sulla pagina DX

CONTRO: classica moleskine, poco versatile

Scarica il calendario 2022

Non dimenticarti di scaricare anche il calendario annuale! Un rapido sguardo da inserire nella tua agenda 2022 per poter organizzare al meglio i tuoi impegni… ma soprattutto i tempi liberi!

Articoli recenti:

Sweet Tooth – dalla trama senza spoiler alla mia personale recensione.

Venerdì 4 giugno su Netflix è uscita Sweet Tooth, serie tv creata da Jim Mickle sulla base dell’omonimo fumetto scritto e disegnato da Jeff Lemire, uscito tra il 2009 e il 2012 in 40 albi racchiusi in sei volumi, ognuno dei quali rappresenta un arco narrativo. 

Sweet Tooth – la trama senza spoiler.

L’umanità è stata decimata da un virus misterioso e il mondo è sprofondato nel caos e l’anarchia. Contemporaneamente, in tutto il mondo hanno iniziato a nascere bambini con tratti animali, chiamati “ibridi”, i quali sono immuni al virus letale. Di conseguenza, gli ibridi vengono associati al virus e per questo perseguitati.

Si tratta di una fiaba per adulti: una fiaba perché parla di una storia fantastica, di bambini-animali, e in particolare di un bambino-cervo che cresce in un piccolo paradiso, contestualizzata pero’ in un momento storico esterno paragonabile all’inferno.

Guarda il trailer di sweet Tooth:

Sweet Tooth – le recensioni

Sweet Tooth sembra avere come massima priorità di farci sentire in colpa per il fatto di possedere uno smartphone e vivere in città. (Domanipress.it)

L’equilibrio tra gli aspetti fiabeschi e quelli drammatici si mantiene perfetto in tutti gli episodi, con una tensione che trova sfogo nei giochi e negli occhi dei bambini. Ed è questa la forza di una storia che fa sognare e riflettere, sorridere e commuovere. (Today.it)

Sweet Tooth – la mia personalissima recensione (ci sono spoiler)

Guardare una serie tv ambientata in un momento di pandemia mondiale dovuta al morbo durante una pandemia mondiale ha sicuramente delineato degli elementi in piu’ che senza l’esperienza del COVID sarebbero potuti non arrivare cosi’ tanto.

Questa serie mi ha piacevolmente colpita per il messaggio che porta con se: siamo degli abitanti della terra e nemmeno tanto graditi, viste le energie che le sottraiamo, cosi’ la terra per salvaguardarsi trova un modo per farci percepire nuovamente e maggiormente la natura.

E’ tutta una narrazione a due piani: quello della trama e quello allegorico che si rifa’ ai valori e all’educazione che bisognerebbe ritornare ad avere nei confronti del nostro pianeta. A tratti sembra essere una serie a tutti gli effetti distopica invece che fantastica: la reazione dei cittadini nei confronti di chi e’ contagiato, la perdita di umanita’ per la salvaguardia personale, il ritorno ad un’anarchia legittimata dal caos del morbo.

Alcune frasi poi, sembrano prese dalla nostra vita reale: quando i due uomini con i tutoni gialli protettivi si trovano all’esterno della struttura contaminata e discorrono sul virus, sono chiaramente un rimando alla nostra vita reale e oserei dire anche un monito.

E’ una serie che fa sognare e riflettere, sorridere e commuovere… e fortunatamente avra’ anche una seconda stagione!

Articoli recenti: